Inviaci i tuoi eventi a:

Mondo F.I.SB.

< Ritorna agli articoli



Il Borgo San Luca omaggia il Duca

Rievocazioni storiche

Domenica 28 aprile alle ore 11.30 si rinnova l’invito dell’Ente Palio, della Corte Ducale e le Otto Contrade del Palio di Ferrara all’Omaggio al Duca. Ad esibirsi nel cortile del castello Estense per il Duca Borso e la sua Corte sarà, questa settimana, Borgo San Luca.

 
La Contrada rievocherà per l’occasione le antiche tradizioni casearie del territorio: pochi sanno, infatti, che per almeno 120 anni le bufale scorrazzavano per le campagne ferraresi e che gli Estensi gustavano il loro speciale formaggio  pasta filata, conosciuto con il nome di "mozzarella".
 
La prima indicazione della presenza di bufali a Ferrara, si trova in un inventario delle bestie possedute nel 1483 da Eleonora di Aragona, moglie di Ercole d’Este. Donne come Eleonora di Aragona e Lucrezia Borgia erano manager efficienti ed abili imprenditrici, partecipavano attivamente con i loro mariti alle attività essenziali per il benessere delle loro famiglie e dei loro stati.
 
La delizia ducale di Belfiore, ristrutturata ed ampliata dopo la conclusione della guerra con Venezia, è conosciuta come riserva di caccia e luogo privilegiato durante i caldi mesi estivi, ma essa accoglieva anche stalle per le vacche da latte e per le bufale di Eleonora. La duchessa e Pietro Nigrisolo firmarono un contratto in cui Pietro si accollò la mungitura e la produzione casearia, per rifornire Eleonora con “el formazo che ella vora frescho”, mentre quest’ultima provvedeva a procurare gli utensili necessari.
 
I bufali estensi compaiono nei documenti di Lucrezia Borgia: come sua suocera possedeva molti animali, distribuiti in tutti i suoi possedimenti, e la duchessa stipendiava uomini per accudire il bestiame, come il suo bufalaro Zoane.
 
Il Borgo San Luca omaggerà quindi il Duca con una danza e con l’offerta dei preziosi prodotti dei pascoli.

comments powered by Disqus