Inviaci i tuoi eventi a:

Mondo F.I.SB.

< Ritorna agli articoli



Anche le Contrade alla riapertura di Palazzo Schifanoia

Ricorrenze

Un nutrito gruppo di cittadini ferraresi e di turisti hanno atteso ieri fuori del portone di Palazzo Schifanoia la riapertura al pubblico delle celebri sale restaurate dopo il sisma dello scorso maggio. La Sala degli Stucchi e del Salone dei Mesi, dalla scorsa estate, sono state infatti oggetto di un intenso lavoro di studio e recupero da parte di una folta equipe di esperti guidata da Elisabetta Lopresti – che ha diretto il  Restauro di stucchi e affreschi - e Natascia Frasson – che ha invece diretto i Lavori Strutturali. La ditta che ha eseguito le opere di ripristino è il laboratorio di restauro Andrea Fedeli di Firenze, che in passato aveva già lavorato in questi spazi.

 
Alla cerimonia di riapertura l’Assessore Aldo Modonesi e il direttore dei Musei Civici di Arte Antica del Comune di Ferrara, Angelo Andreotti, hanno entrambi ribadito l’importanza della cultura nella preservazione identità ferrarese e della storia della città. All’Ente Palio città di Ferrara – presente alla manifestazione con gruppi di figuranti ed armati - è stato poi rivolto l’invito a tornare presto ad utilizzare gli spazi di Palazzo Schifanoia restituiti alla città come palcoscenico per le iniziative delle Contrade e della Corte Ducale.
 
Nel ringraziare quanti hanno contribuito con il proprio lavoro e anche con la propria generosità al restauro di Salone dei Mesi e di Sala degli Stucchi, l’Assessore Modonesi ha ricordato la cospicua donazione giunta dalla Federazione Italiana Sbandieratori ed i Gruppi federali  a favore del ripristino di Palazzo Schifanoia, grazie ai proventi della raccolta fondi cominciata nei giorni immediatamente successivi al terremoto.
 
La cerimonia è stata allietata dallo spettacolo offerto dal Gruppo Danza del Rione di Santa Maria in Vado.
 
Credits: Ufficio Stampa Ente Palio di Ferrara

comments powered by Disqus