Inviaci i tuoi eventi a:

Mondo F.I.SB.

< Ritorna agli articoli



L'astuzia è un'arma potente. L'Omaggio al Duca di Borgo S. Giorgio

Rievocazioni storiche

Il rosso e il giallo, colori di Borgo San Giorgio, hanno stamattina incendiato il quadrato del cielo racchiuso fra le mura del Castello Estense.

Fra danze ed esibizioni di bandiere, la Contrada ha offerto al Duca d’Este e alla sua Corte, nonché a tantissimi turisti e curiosi, la rappresentazione di una novella del Decameron di Boccaccio, intitolata ““Ferondo in Purgatorio”.
Il gruppo “I Commedianti dell'Idra” ha raccontato di quanto l’astuzia possa essere un “lasciapassare” anche nelle situazioni più improbabili. Protagonista della commedia proposta stamattina è infatti Ferondo, uomo benestante quanto sciocco, sposato ad una splendida e giovane donna. La gelosia di Ferondo rende impossibile la vita a quest’ultima, oggetto – nel frattempo – delle attenzioni di uno scaltro frate, di lei invaghitosi.
Il frate, dopo aver sapientemente conquistato la fiducia della bella sposa di Ferondo e con la complicità dei suoi confratelli, costruisce un’abile messa in scena nella quale lo stesso Ferondo, vittima di un sonnifero, crede di essere in Purgatorio a scontare le sue pene di marito geloso. Qui resterà 10 mesi, periodo nel quale l’amicizia fra sua moglie e il frate s’infittirà – tanto che lei rimane in stato interessante. A quel punto il frate è costretto a “richiamare” Ferondo dal Purgatorio, con la promessa di non essere mai più così geloso della bella moglie.
Applauditissimo, lo spettacolo proposto da Borgo San Giorgio è stato filmato dai video maker del portale Giovani Tradizioni, che racconta sul web -settimana dopo settimana – le manifestazioni culturali che vedono come protagonisti giovani fra i 20 ed i 30 anni.

comments powered by Disqus