Inviaci i tuoi eventi a:

Mondo F.I.SB.

< Ritorna agli articoli



Si dia inizio al torneamento: Giostre delle Quintane e Palli in convegno

Convegni & Seminari

Lo scorso fine settimana si è tenuto a San Secondo Parmense, nel prestigioso Museo Agorà Orsi Coppini, il secondo convegno sugli aspetti organizzativi delle Giostre delle Quintane e dei Palii.

Ideato dall’aretino Roberto Parnetti, attraverso il progetto nazionale “Si dia inizio al torneamento” con la collaborazione organizzativa dell’Associazione Palio delle Contrade di San Secondo Parmense ed i patrocini del Comune di San Secondo Parmense, della F.I.G.S. (Federazione Italiana Giochi Storici) e dell’A.E.R.R.S. (Associazione Emilia Romagna Rievocazioni Storiche), il convegno ha visto la partecipazione di organizzatori, addetti ai lavori, veterinari, cavalieri ed appassionati in rappresentanza di molte manifestazioni rievocative e storico cavalleresche, convenuti da tutta Italia: sono infatti già oltre 40 le città e le manifestazioni cavalleresche che hanno aderito all’iniziativa.

Il convegno si è aperto con i saluti istituzionali di Cecilia Bergamaschi (responsabile del Museo Agorà), di Marzia Fanzini (della Ass.ne Palio delle Contrade di S.Secondo Parmense), Massimiliano Marcheselli (Presidente Ass.ne Palio delle Contrade) e Andrea Maranzoni (vice Sindaco di San Secondo), ed ha visto inoltre la presenza di Luca Concari (vice Sindaco di Busseto), testimone delle celebrazioni per il 200.mo anniversario dalla nascita di Giuseppe Verdi - a cui sono dedicate sia l’edizione 2013 del Palio di San Secondo del 2 giugno che la lancia d’Oro della Giostra del Saracino di Arezzo del 1 settembre.

Il convegno è entrato poi nel vivo con gli interventi, moderati da Roberto Panetti, dei relatori Aldo Ghetti (del Servizio e Cultura Palio del Niballo di Faenza), Renato Bircolotti (Mossiere, starter e tecnico Assi), e Giannantonio Braghiroli (Presidente A.E.R.R.S.).

Dall’appassionante dibattito che ne è seguito,  che ha visto gli interventi di Giuseppe Barolo di Asti, Marco Rossi (tecnico FISE) di Cascina, Vittorio Beoni di Arezzo, Silvano Landi di Città di Castello e del veterinario Pierlorenzo Pavesi, è stata inoltre stata lanciata una interessante proposta, peraltro già discussa nel precedente incontro: un documento a firma dei vari Comitati Organizzatori che, partendo dalla tipicità di ogni manifestazione cavalleresca, sia capace di sostenere come “Giostre, Quintane e Palii sono una eccellenza nazionale da promuovere e valorizzare”.

Tale documento, che sarà redatto in base ai contributi ed alle segnalazioni delle singole manifestazioni, sarà successivamente presentato durante il terzo convegno, previsto in Lombardia la prossima primavera.

In chiusura, sollecitata dal Presidente AERRS Braghiroli, è stata approvata una mozione mirata a ricordata la grave crisi che ha colpito il mondo dell’ippica ed esprimere la massima solidarietà ai lavoratori del comparto.

Credits: www.ferrara24ore.it

comments powered by Disqus