Inviaci i tuoi eventi a:

Mondo F.I.SB.

< Ritorna agli articoli



Giovani Maestri: elezioni delle cariche sociali

Nuovi Organigrammi

I Biancoazzurri siciliani sono stati chiamati alle urne per eleggere Presidente, Consiglio Direttivo e Probi Viri.

Giornate di democrazia e partecipazione rionale per i soci dei “Giovani Maestri” di Motta Sant'Anastasia, che sabato e domenica scorsi (12 e 13 gennaio 2013), hanno scelto i dirigenti che guideranno l’associazione per il biennio 2013-2014.

Arduo compito quello dei dieci eletti nel consiglio (Davide Gulisano, Mario Santagati, Sergio Spampinato, Maria D’Agata, Antonio Ranno, Denise Maccarrone, Rita Pappalardo, Santo Bruno, Mario Di Prima e Salvatore Aiello) e dei tre Probi Viri (Sebastiano Barbagallo, Nuccia Tornabene ed Alfina Di Dio), che dovranno lavorare in vista dei prossimi impegni; “Tenzone Argentea” e “Giochi Giovanili” per il lato agonistico del gruppo sbandieratori e musici, ”Feste Medievali” e “Festa Ranni di Sant’Anastasia 2014” per quanto riguarda le attività rionali. Quest’ultima nominata l’anno scorso “Patrimonio d’Italia per la Cultura e la Tradizione”. Aggiungendo a ciò le numerose trasferte ed il tradizionale Pranzo de “Virgineddi”.

Unico candidato alla carica di Presidente Dario Caruso, che, con numeri plebiscitari  (170 preferenze a fronte di 18 astensioni), ha riconfermato l’ottimo operato dei due anni precedenti, in cui il rione ha messo in moto una macchina organizzativa importante, capace di fare fronte in maniera competente alle difficoltà che si sono presentate lungo il tragitto.

Uscenti rispettivamente per il direttivo, Matteo Gallone,Salvo Nicolosi e Franco Spampinato e per i Probi Viri, Marco Belcuore.

Questo il quadro generale dei nominati, in un Rione che rappresenta uno spaccato di Motta Sant’Anastasia, capitale siciliana della bandiera per tradizione e storia, una micro comunità che ha visto ottimi risultati e linfa vitale, grazie al connubio tra capacità gestionale e “maestria” artigiana.

Per dirla in tre parole, Rione “Giovani Maestri”

comments powered by Disqus